Parola di esperto

 Incipit

Era una tiepida notte di primavera. Nel condominio di periferia in cui viveva da dieci giorni, Aristide Damiani sedeva davanti al televisore, seguendo distrattamente un programma noioso su di un emittente locale e pensando alla sua nuova sistemazione. L’appartamento era comodo e spazioso ma Aristide non ci si sentiva ancora a proprio agio. Forse, dopo tanti anni passati a tirare la cinghia ed a dormire in alberghetti come cronista sportivo, adesso che era diventato il caporedattore della sede modenese del “Corriere della Val Padana” con un buono stipendio, doveva ancora abituarsi al modo di vivere dei benestanti. Oppure era per un motivo più banale: le masserizie del vecchio proprietario, l’antiquario Dosolini.

Aristide aveva comprato l’appartamento tramite un’agenzia e non aveva mai visto l’antiquario, neppure in fotografia. Gli altri condomini ne parlavano come di un vecchietto simpatico. Aveva un negozio a Bologna ed usava la sua abitazione come deposito per i pezzi più preziosi. Era molto riservato e non faceva entrare nelle sue stanze nemmeno la donna delle pulizie, ma era sempre gentilissimo con i vicini. Solo il suo hobby dell’erboristeria aveva suscitato qualche lamentela. Sembrava che passasse la maggior parte del suo tempo libero a distillare amari e decotti e qualcuno, ogni tanto, trovava da ridire sugli odori dolciastri che invadevano il pianerottolo. Due mesi prima, Dosolini aveva venduto il negozio e l’abitazione, annunciando di voler passare i suoi ultimi anni di vita all’estero. Naturalmente, aveva sgomberato i locali ma non del tutto. Quando Aristide aveva preso possesso della sua nuova casa, il portiere gli aveva consegnato un messaggio del vecchio proprietario: “Sono costretto a lasciare provvisoriamente in quello che adesso è il suo appartamento degli oggetti preziosi. Si tratta di due tele, una collezione di ceramiche faentine, un tavolo e uno scatolone di libri. Entro quindici giorni, finirò il trasloco; le sarò grato se nel frattempo lei sorveglierà il materiale. Le auguro di poter trascorrere nella mia vecchia casa anni felici quanto quelli che vi ho trascorso io. Arrigo Dosolini”.

Trama

Flying WizardAristide Damiani (l’improvvisato corrispondente di guerra a Barbadilla, adesso direttore di un giornale di provincia) segue su una tivù privata, per motivi professionali, il programma del mago di Nonantola (al secolo Emilio Bianchi), in quel momento agli onori della cronaca come evasore fiscale. Il giornalista riceve la visita del precedente proprietario del suo appartamento, il signor Dosolini, un anziano antiquario specializzato in materiale esoterico. Dosolini segue la trasmissione assieme al giornalista, ironizzando pesantemente sulle trovate ciarlatanesche del Bianchi ed anzi lascia a Damiani un “parere di esperto” in cui dichiara che il presunto mago non è altri che un truffatore. Al momento del congedo, Damiani chiede a Dosolini se, oltre ai truffatori, esistano anche dei maghi autentici; Dosolini risponde di sì, e poi si allontana a cavallo di una scopa.

Commento

Un raccontino umoristico e leggero, con un’idea di partenza abbastanza semplice: mettere di fronte uno dei cialtroneschi paragnosti che, fino a poco fa, infestavano le tivù locali, con un mago autentico. L’aver voluto riutilizzare il personaggio di Aristide Damiani mi ha costretto ad ambientare a Modena sia questo racconto che gli altri del ciclo di Wenderbinder che ne sono germogliati. I due protagonisti di questo racconto, nonché altri personaggi qui citati (il disonesto avvocato Verardi, il pittore Crilloni) sono poi ricomparsi in racconti successivi.

Bassin

Il maestro Bassin, noto per le sue apparizioni televisive e per aver fatto magicamente scomparire un miliardo di vecchie lire dalla dichiarazione dei redditi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: