Le affinità elettive

Incipit

Caleb prese nota scrupolosamente del racconto di Edgar, ma non ne rimase impressionato, e vi aggiunse questa nota colma di buon senso:

La sincerità di E. B. (Edgar Brawardine), quando dice di aver visto un fantasma nel tempietto del parco è fuori discussione, ma non ci sono elementi a sufficienza per affermare che si sia verificato un autentico fenomeno psichico. È più probabile che si tratti di un caso di autosuggestione, nata dall’effetto combinato di un’illusione ottica e della storia raccontata al soggetto da suo nonno. Che (come conferma la testimonianza di mia moglie) il cane soprannominato “Beckham” abbia puntato proprio sui due luoghi del giardino (il labirinto e il tempietto) teatro delle apparizioni, è indubbiamente una coincidenza significativa, ma non inspiegabile. È probabile, infatti, che l’animale fosse attirato dall’aspetto per lui insolito delle due costruzioni; o che E. B lo abbia inconsapevolmente indirizzato. (Il fenomeno degli animali, come i cani sapienti dei circhi, in grado di “leggere nel pensiero” del padrone e di agire secondo i suoi desideri, è ben noto e studiato dagli etologi).

Quanto alle apparizioni di trent’anni fa, è impossibile stabilirne il grado di autenticità: a parte il lungo lasso di tempo trascorso da allora, dei testimoni, uno (nonno Brawardine) è morto, gli altri (gli operai della cooperativa) sono irreperibili.

bob-and-mariam-minIn realtà, mio marito era talmente eccitato dalle possibilità che gli esperimenti con Lucy gli aprivano davanti, da non potersi interessare a nient’altro e, se anche avesse visto un cavaliere senza testa scendere le scale di Holeycomb House, avrebbe preso nota dell’interessante fenomeno e ne avrebbe rimandato l’esame a tempi migliori. Neanche Peter apparve minimamente turbato dal racconto di Edgar, e, ripensandoci, non posso dargli torto: quando si è già avuta di persona la propria esperienza paranormale, che importanza può avere uno spettro che il tuo maggiordomo ha intravisto da lontano? Solo Lucy fu colpita, non dalle apparizioni in se stesse (il paranormale, in fondo, era il suo pane quotidiano) ma dal loro risvolto romantico.

– Chissà chi erano quell’uomo e quella donna – si chiese, mentre facevamo colazione – e perché non possono mai incontrarsi. Se  in vita si sono amati, sono più sfortunati di Giulietta e Romeo, che almeno da morti hanno potuto riunirsi.

Trama

10456425_10204261441769996_3057296726540810677_nSempre più preda dell’entusiasmo dello sperimentatore, Caleb propone a Lucy di sottoporsi ad ipnosi per risalire la memoria ancestrale delle proprie antenate fino al Settecento. Nonostante l’opposizione di Tomassina, la prova si conclude con un successo e si riesce ad accertare che la misteriosa Margaret Ramsay, di cui Lucy aveva rivissuto la visita ad Holeycomb Manor, era in effetti una sua progenitrice. La veggente esce però stremata dall’esperienza e la narratrice è talmente indispettita dalla noncuranza del marito per le possibili conseguenze dei suoi esperimenti che decide di lasciare il letto coniugale e andare a dormire in un’altra stanza. In realtà, come lei stessa ha dovuto ammettere durante un colloquio con Peter, a spingerla, più che la preoccupazione per Lucy, è la gelosia per il particolare legame che si è creato fra la ragazza e suo marito e da cui lei si sente esclusa. (“Marilyn doveva essere gelosissima della segretaria bruttina che batteva a macchina i copioni di Arthur Miller” commenta).

Commento

wahl_hp2_035-800x623L’allusione al romanzo di Goethe è voluta. In questo capitolo (che non a caso si apre con la storia, raccontata da Peter, di due sposini che rinunciarono al matrimonio in seguito a un banale qui pro quo) si è vicini allo scambio delle coppie Caleb-Tomassina e Peter-Lucy. A un certo punto, Peter propone alla narratrice di fuggire assieme, lasciando gli altri due nel loro mondo paranormale, dove sembrano essere a loro agio. È solo uno scherzo, beninteso, ma, per una attimo, la stessa Tomassina è tentata di prenderlo sul serio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: