Il ventunesimo secolo arriva a Holeycomb

Incipit

121916_1146_Ilventunesi1.jpgNon ho mai fatto letture pubbliche dei miei romanzi, a differenza di Dickens, ma, nel caso avvenisse, so già che mai uguaglierò il successo che ottenni quella domenica sera, leggendo alla nostra piccola comunità il diario di quel bigotto parroco di campagna.

(Forse sono troppo prevenuta nei confronti del buon Drummond, che, come testimoniava la targa nel cimitero, tenne scrupolosamente fede all’impegno preso con una ragazza che conosceva appena. Non tutti gli ecclesiastici possono essere come il frate Lorenzo di Shakespeare e neanche lui, in fondo, riuscì a fare molto per Giulietta e Romeo.)

Mathilda era già in lacrime quando lesi la sgrammaticata lettera di Tony Brawardine, e quando arrivai al finale tristissimo sembrava appena tornata dal funerale di entrambi i genitori. Suo fratello dimostrò maggiore controllo e, quando ebbi letto l’ultima riga, si rivolse a Lucy dicendole: – Se davvero la tua pro-pro-prozia ha sposato un Brawardine, allora significa che facciamo parte della stessa famiglia e dovrò chiamarti cugina.

– Siamo tutti cugini a questo mondo – intervenne Peter – visto che discendiamo tutti da Adamo ed Eva. – Poi, rivolto a Lucy: – Signorina, a nome della stirpe degli McShafton, vi faccio le mie scuse per l’indegno comportamento della mia famiglia verso la vostra antenata. La cosa grave è che sir Jakob non fu spinto neppure dall’orgoglio di casta, ma dall’avidità: lo so perché sono stato nella sua testa. Concordo col giudizio del suo antenato e collega – (e indicò Edgar). – Sir Jakob era un figlio di puttana. Neanche di sir Alan sono più tanto fiero. Se ha avuto il coraggio di morire in guerra, avrebbe dovuto avere anche quello di ribellarsi a suo fratello.

Più pomposo fu il commento di mio marito: – Mi è stato detto infinite volte che la parapsicologia non è una scienza, perché vi manca la verifica sperimentale. Ebbene, stasera la verifica sperimentale c’è stata. Le visioni di Lucy e di sir McShafton sono state confermate, parola per parola, da quel manoscritto bisecolare di cui nessuno di noi, fino a stamattina, sospettava minimamente l’esistenza.

Riassunto

La lettura del manoscritto riporta la serenità fra gli ospiti di Holeycomb Manor: Tomassina dimentica i malumori col marito, lo riaccoglie nel suo letto e si sente sempre più attratta dalla magica atmosfera che si è creata nel luogo; l’idilio fra Peter e Lucy appare in piena fioritura. L’incantesimo, purtroppo, dura solo una giornata. Lo infrange l’arrivo di Omar Bradley, l’acquirente americano del castello, e dei suoi operai, venuti a fare i rilevamenti in vista dei lavori di ristrutturazione. Mentre Peter, anche se poco entusiasta dei progetti di Bradley, che rischiano di snaturare la dimora dei suoi avi, si trattiene al castello per concludere l’affare, Tomassina, Caleb e 121916_1146_Ilventunesi3.jpgLucy tornano a Edimburgo, per passare il Capodanno in famiglia. Il loro soggiorno si conclude con un brindisi di capodanno, anticipato al pomeriggio del 30 dicembre, malinconico soprattutto per Lucy, che non ha fatto in tempo a concretizzare il suo flirt con Peter. Tuttavia, quello stesso giorno, Wandering Willie aveva predetto a Tomassina che l’amore fra Alec e Clarissa si sarebbe presto realizzato nei loro discendenti, come lui stesso aveva promesso a Margaret Ramsay due secoli prima; ma la narratrice, anche molto meno scettica in materia di paranormale rispetto al principio della storia, si rifiuta di credere che lo straccione zingaro sia in realtà il genius loci di Holeycomb.

Commento

Il personaggio di Omar Bradley, l’uomo d’affari yankee indifferente alla seduzione del fantastico e alle tradizioni scozzesi, salvo che per il loro aspetto pubblicitario, è stato ripreso da un altro racconto fiabesco d’ambientazione simile: L’alce numero 10.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: